©2019

caARTEiv

Simona Bellone

 

 

 

 

 

 

 

www.condividendocultura.it

 

                                                                                 

Contatti e Redazione     Home    Donazioni e Contributi 

Libri caARTEiv

Biografia - Premi

Foto - Video - Rassegna Stampa

Libri - Poesie

Conferenze e Recital - Morand

Omaggi - Libri su Florette Morand

Memorial - Premio Aldo Capasso

Conferenze Recital Mostre - Capasso

Padus Amoenus - Trofeo Aldo Capasso

Villa Capasso (Altare Savona Liguria)

Tomba famiglia Capasso(Altare Savona Liguria)

 Guadalupa(Antille - Francia)

Curiosità - Aneddoti

Libri - Concorsi

                                                                       

            Flag Counter

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

www.condividendocultura.it

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©caARTEiv 2019 - pres. Simona Bellone P.S. Per citazioni giornalistiche e ricerche di studio, si prega di nominare la fonte del presente sito web e l'autrice

                                                                           per il grande lavoro di reperimento e catalogazione documentazione d'archivio, ed impaginazione grafica. Grazie

AldoCapasso

FloretteMorand

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone

 

Curiosità - Aneddoti

***

Carriera

       Nativa di Morn-à-L’Eau fu insegnante in Guadalupa, ma ben presto il suo futuro si proiettò in Europa: Francia, Germania, Svizzera, Belgio,…

Ha rappresentato i poeti della sua isola alla biennale di Poesia di Knokke-le-Zoute.

     Ha visitato l’America continentale, New York e la Guiana. Conosceva a perfezione le isole Caraibiche. Ha visitato pure l’Africa, combattiva nel difendere i diritti dei Negri, e tutt’altro che amata dagli ultras.

      Ha compiuto nella stampa isolana forti interventi giornalistici per combattere il razzismo e difendere i “diritti dell’Uomo”. Si è dimostrata non intimidibile, quale raffinato esempio di cultura tipicamente occidentale.

 

        Aveva un culto per la memoria di Gaugin e talvolta come suo unico hobby, amava vestirsi da tahitiana.

     Respinse a Parigi offerte per una sua entrata nel mondo della celluloide.

     In varie città francesi si presentò come dicitrice di poesia classica, con molto successo.  

     Amava l’Italia e studiò l’italiano. Nel 1961 soggiornò in una foresta dell’America Latina, al confine tra Guiana e Brasile, per conoscere da vicino la semplice ed ammirevole vita dei Pellirosse.

   Aveva in progetto di scrivere un libro su Gauguin, maturato da anni in lei, ma rimasto incompiuto.

***

Amore

 

     Dalle sue poesie emergono delusioni giovanili, ed il suo più grande amore fu Aldo Capasso.

Pur conoscendosi già nel 1962, per la traduzione in italiano delle sue poesie in francese, il suo matrimonio con l'amato Aldo Capasso, fu concretizzato solo il 9 luglio 1970, nella cappella S.Eugenio di Altare (SV), l'anno dopo la dipartita della suocera Capasso, anche perché far decadere dei preconcetti razziali 50 fa,  fu impresa alquanto ardua.

 

     Aldo Capasso si innamorò dapprima di una sua poesia, e soleva dire di lei "Tu sei più poeta di me".

     Divenne certamente la sua confortatrice, collaboratrice ed ispiratrice, come recita questa frase in calce al saggio critico sull'umanesimo.

 

1986 Al tempo dell'umanesimo

- Aldo Capasso - Piovan editore - Albano Terme

     Una dedica all'amata musa ispiratrice d'oltreoceano Florette Morand, compare nel libro dedicato agli illustri scrittori liguri: Abba, Traversagni e Chiabrera.

 

 

 

1988 Traversagni Chiabrera Abba - Per tre scrittori del nostro passato

- Lorenzo Traversagni, Gabriello Chiabrera, Giuseppe Cesare Abba.

Aldo Capasso - "Liguria" – Genova-Savona

 

 

La stima per l'umanità di sentimento della sua sposa

è sottolineato in questa dedica.

 

1984 Magie del Bojardo

- Aldo Capasso

– ed. Filelfo – Ancona

 

Un poetico aforisma allegorico è per lei

una dichiarazione d'amore d'altri tempi,

in questa frase affascinante.

 

1990 Saghe di spade e magia

dell'età umanistica

- Aldo Capasso

– collezione nuova Atlantide

– ECIG – Genova

 

 

Di profondo amore e d'animo riconoscente sono questi

due omaggi poetici dedicati alla devota moglie,

pubblicati su una rivista ligure

dedicata agli 80 anni del poeta.

 

"Tanka della guerra perenne" 

a Florette Morand di Aldo Capasso

"Tu sola puoi vivere in questo

Perenne fuoco con me.

Tu sola...

Noi due, siamo una razza,

- Un'altra razza." Arte e Stampa - 1990

 

"Anniversario" a Florette

di Aldo Capasso

"Unica mia, m'hai dato tanti doni,

Ed io non so che offrirti dei versi.

"Un canto", si diceva,

Solennemente, un tempo. Più umile discorso

Mi si conviene, e dico:

-E' qualcosa che viene dal buio,

E nel saliente cammino

Un poco lacera...; - Qualcosa più profonda delle lacrime.

Arte e Stampa - 1990

 

Lei era esperta di cure mediche con piante officinali, scaturite dalle usanze antillesi, ed era prodiga nel dare consigli con rimedi naturali, per le patologie più variegate,

dei quali ne faceva uso sia per lei che per il marito.

 

 

Un autografo di Florette Morand

dalla Guadalupa ed uno da Parigi.

 

Quell'ala dal cielo...

     Era sicura anche che dal cielo lui la proteggesse, tanto che conservava un grande manifesto del Memorial Aldo Capasso, arrotolato sul retro della macchina. Accadde che una volta uscì fuori strada e si salvò, e per lei era certamente la sua ala protettiva dal cielo ad averla aiutata.

     Fu anche vittima illesa fortunatamente per un incendio dell'auto ed uno della villa.

     Purtroppo vario materiale letterario ed opere artistiche sono stati danneggiati e distrutti.

 

Auto in fiamme al centro

Secolo XIX 25 aprile 2006 pag. 27

 

 

    Incendio distrugge abitazione                        

    della vedova di Aldo Capasso                          

          Ivg  23 aprile 2008                               

                                                                                     Altare: incendio misterioso

                                                                                         nella casa di Aldo Capasso

                                                                                        Savonanews 23 aprile 2008

 

Corrispondenza malandrina

     Certamente l'impegno di promuovere e di difendere il marito Aldo Capasso e la sua dimora, fu  messo in atto con la difesa a mezzo stampa, della sua immagine pubblica e reputazione di genuina onestà ed onorabilità.

     Alle insinuazioni di un "corvo" che aveva usato il cognome Capasso, quale uno dei fruitori di privilegi e denaro per i danni dell'alluvione del 1992, per il caso "gli sprechi di Altare", ne documenta la completa attivazione a proprie spese, nonché dà l'annuncio scritto con soddisfazione di archiviazione dell'inchiesta della Procura,

per un caso suscitato da una mente sicuramente fantasiosa ed invidiosa.

Altare Il "Corvo" semina accuse anonime

Il "dossier" consegnato al cronista da Florette

Il fango su Capasso, scagionato in Procura

 La casa del poeta alluvionata e mai risarcito

Trucioli Savonesi 28 marzo 2019

 

Florette Morand 16 novembre 1994

 

Florette Morand - 13 gennaio 1995

 

***

 

Dadaismo

 

     La critica italiana era entusiasta del suo elaborato letterario ricco di realismo e sentimentalismo, (Capasso, Ratti,...), come un eccellente stile, a cavallo fra due mondi, mentre fu accusata ingiustamente da una piccola parte della critica quale "dadaista".

     Certamente a questa fazione dava fastidio la descrizione della cruda verità dello schiavismo e della povertà del centro America subordinato alla terra di Francia, se pur in chiave poetica, interpretandola come accusa politica di una legittima voglia di riscatto sociale, per equiparare il ceto basso dei neri a quello altolocato dei bianchi pieno di privilegi, quale sfida verso un passato ingiusto. 

     Invece, è da sottolineare che nel suo "Realismo Lirico", di matrice "Capassiana", è preziosa l'elaborazione stilistica e sentimentale del quotidiano dei suoi avi e contemporanei, quale baluardo di memoria indelebile da tramandare ai posteri, senza ironia o disprezzo per il passato, ma solamente con acuta risolutezza di orgoglio della sua bella e paradisiaca terra natia guadalupense, che aveva bisogno di progredire, e della terra di Francia moderna e libertaria, che lei ha sempre decantato come Patria.

     Un solo rammarico in sua memoria, è giusto ribadirlo perché rimase delusa dal fatto che certi giornalisti avrebbero dovuto difenderla all'epoca e schierarsi apertamente dalla sua parte.

     Lo scrivo ora chiaramente:

Florette Morand non era "Dadaista"!

Simona Bellone

 

***

Altri particolari di approfondimento:

Biografia Premi - Foto Video

               Tomba Capasso - Villa Capasso - Guadalupa

             Rassegna Stampa - Curiosità ed Aneddoti

Pubblicazioni Libri e Riviste in dettaglio:

Libri Poesie

Omaggi e Tributi:

Conferenze Recital  - Omaggi Libri su Florette Morand

Conferenze per Aldo Capasso - Memorial Aldo Capasso Trofeo Aldo Capasso

News Libri e Concorsi

***

 VERSIONE COMPUTER                                               VERSIONE CELLULARE

                                                                                      

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

www.condividendocultura.it

Florette Morand   -   Aldo Capasso

Contatti e Redazione       Home      Donazioni e Contributi

 

Curiosità - Aneddoti

***

Il talento artistico l'ha portata a viaggiare

con prestigiosi riconoscimenti,

mentre l'amore l'ha condotta

verso la Val Bormida,

per rivolgere lo sguardo

ad Aldo Capasso

il suo grande amore.

Anche se non sempre il destino

le è stato grato,

grazie al suo coraggio

ed alla sua tenacia,

ogni imprevisto è stato espugnato.

Simona Bellone

©2019

caARTEiv

Simona Bellone